OTC e Integratori

Yohimbina (ioimbina): efficacia e rischi, secondo la Scienza

Ultimo aggiornamento

La yohimbina è un alcaloide, ed è il componente attivo estratto dalla corteccia del Pausinystalia yohimbe, un albero dell’Africa Centro-Occidentale. Agisce innalzando i livelli di adrenalina nel corpo e presenta significativa efficacia nel migliorare l’erezione maschile e favorire il dimagrimento.

Prima di proseguire, chiariamo un dubbio frequente.

La Yohimbina è legale in Italia? Sì. È in libera vendita? NO.

La yohimbina (CORYNANTHE YOHIMBE SCHUM.) è inserita nella lista del Ministero della Salute tra le erbe i cui estratti non sono consentiti negli integratori alimentari.

La Yohimbina non è consentita negli Integratori, in Italia

Per consultare il PDF integrale con la lista degli: “ESTRATTI VEGETALI NON AMMESSI NEGLI INTEGRATORI ALIMENTARI “, il documento è disponibile sul sito del Ministero della Salute.

Verrebbe da chiedersi perché un principio attivo “naturale”, la cui efficacia su dimagrimento, sessualità maschile e performance è stata scientificamente dimostrata sia proibito per Legge in Italia. La risposta è molto semplice: la Yohimbina è, seppur blandamente, efficace per tutte le finalità per cui viene commercializzata. Tuttavia l’assunzione di questo estratto non è esente da rischi per la salute, potenzialmente gravi e, in molti casi, i costi (conseguenze) sono superiori ai benefici (effetti della yohimbina).

Uno Stato, come l’Italia, che garantisce assistenza sanitaria gratuita ai cittadini, è perfettamente plausibile che voglia porre limiti legali alle sostanze che il soggetto può liberamente assumere, fermo restando il principio dell’autodeterminazione e dell’automedicamento.

I rischi connessi all’assunzione di Yohimbina (anche conosciuta come: Yohimbe, Corynanthe Yohimbe, Yohimbe Bark, Pausinystalia Yohimbe), come vedremo, hanno dell’inquietante, a dir poco.


Passiamo in rassegna gli aspetti su cui la Yohimbina ha dimostrato efficacia

Sessualità maschile

L’assunzione di yohimbina è associata ad un miglioramento e ad un aumento dell’erezione. Si ritiene che l’erezione migliori grazie ad una combinazione di antagonismo alfa-2-adrenergico (che migliora il rilassamento del tessuto del pene in modo da garantire l’afflusso di sangue nella zona peniena) e aumenta la pressione sanguigna (che aumenterebbe la quantità di forza in un’erezione).

Almeno due studi supportano l’efficacia della Yohimbina come trattamento della disfunzione erettile:

Va precisato, tuttavia, che pur agendo in modo molto simile al sildenafil (principio attivo del Viagra), i suoi effetti sono assai più modesti, e se il soggetto presenta problemi fisiologici di flusso sanguigno, la yohimbina non è efficace abbastanza da risolverli, anche solo temporaneamente.

In sintesi. La Yohimbina si è dimostrata efficace nel trattamento della disfunzione erettile lieve o moderata ed è in grado di migliorare la qualità dell’erezione in soggetti sani.

Dimagrimento

L’assunzione di yohimbina ha efficacia nel ridurre la massa grassa, sia in individui obesi che individui magri. L’impatto sul dimagrimento della yohimbina è maggiore a digiuno; l’assunzione di cibo, infatti, può mitigarne l’efficacia.

Gli atleti generalmente assumono yohimbina nei periodi di “cut”, durante una dieta a breve termine finalizzata ad ottenere maggiore definizione muscolare e ridurre ulteriormente la massa grassa.

Per lo studio: “Yohimbine: The Effects On Body Composition And Exercise Performance In Soccer Players“, i ricercatori hanno somministrato 2 dosi da 10 mg / giorno a giocatori di calcio professionisti (in America la yohimbina è venduta legalmente), non apprezzando alcun miglioramento nella performance sportiva, ma osservando una riduzione della massa grassa dal 9.3% al 7.1%.

In sintesi. La yohimbina ha come effetto primario il dimagrimento. Nei Paesi dove è in libera vendita viene comunemente usata durante diete di breve termine.


Il lato oscuro della Yohimbina

In Italia, procurarsi su Internet integratori che includono principi attivi non consentiti dal Ministero della Salute è equiparato all’acquisto di sostanze stupefacenti o all’importazione illegale di farmaci che richiedono prescrizione medica. Tradotto in parole poverissime: è un reato penale.

Farmaci che contengono yohimbina sono vendibili in Italia solo dietro prescrizione medica.

E se quanto sopra non è un deterrente sufficiente (“Una poderosa erezione vale il rischio di qualche anno di carcere!” – cit. troppi uomini che ignorano l’esistenza dei medici andrologi che, previa visita medica, possono LEGALMENTE prescrivere sildenafil.. mah! – N.d.A.), la yohimbina presenta potenziali effetti collaterali degni di un libro di Stephen King.

Effetti psichiatrici

In soggetti predisposti, a causa del fatto che può aumentare i livelli di cortisolo [“Psychological And Neuroendocrine Responses To Social Stress And To The Administration Of The Alpha-2-receptor Antagonist, Yohimbine, In Highly Trained Endurance Athletes In Comparison To Untrained Healthy Controls“] l’assunzione di questo principio attivo può esacerbare sensazioni di ansia.

Se si soffre di bipolarismo o di altri disturbi psichiatrici, l’assunzione di yohimbina può provocare desiderio di suicidio, manie di persecuzione e fobie.

E prima che il lettore pensi: “Ehi! Io non sono né depresso né bipolare!“, si sappia che nel mondo più del 10% delle persone sono affette da qualche disturbo di tipo psichiatrico, ma è una stima enormemente al ribasso, dal momento che la maggior parte dei casi non viene diagnosticato. (Fonte: https://ourworldindata.org/mental-health)

Anche se questo è stato osservato in un solo studio [“Pharmacologically Induced Alcohol Craving In Treatment Seeking Alcoholics Correlates With Alcoholism Severity, But Is Insensitive To Acamprosate“], l’assunzione di Yohimbina pare essere connessa con un maggior desiderio di consumare bevande alcoliche.

Interazione con alimenti

La yohimbina interagisce con gli alimenti contenenti tiramina, ovvero formaggio, fegato, birra e vino e alcuni tipi di pesce. [“The influence of adrenergic receptor antagonists on the amnestic and antiamnestic actions of adrenaline and tyramine.”]

Interazione con farmaci

La yohimbina è un potente stimolante e può interagire con una grande quantità di farmaci attivi sul sistema nervoso, inclusi antidolorifici come la codeina.

Diuresi

L’assunzione di yohimbina è associata ad un’aumentata frequenza e necessità di urinare. [Fonte: Melatonin Responses To Clonidine And Yohimbine Challenges]

Effetti collaterali noti

Nausea, dolore addominale, vertigini e nervosismo. Alcuni soggetti possono sperimentare tachicardia (battito cardiaco irregolare) e ipertensione.

Titolazione spesso imprecisa

Negli Stati Uniti, dove la yohimbina è legalmente in commercio sotto forma di integratore alimentare, sono state rilevate spesso grandi discrepanze tra la titolazione di principio attivo dichiarata in etichetta e quella realmente presente nell’integratore, con una percentuale di inaccuratezza anche del 150%. (Fonte: “Pharmaceutical quantities of yohimbine found in dietary supplements in the USA“). Nulla fa supporre che, nel resto del mondo, la titolazione sia più precisa e visto che parliamo di un principio attivo la cui sicurezza dipende anche e soprattutto dalla quantità che se ne assume, procurarsi da chissà-dove-sul-web yohimbina senza sapere esattamente e con certezza quanta ce n’è, è quantomeno incauto.


In conclusione

L’effetto sulla sessualità maschile della Yohimbina è stato scientificamente accertato. Tuttavia è comunque più blando rispetto a farmaci specifici come il Sildenafil.

Più interessante l’efficacia sul dimagrimento, che però funziona nel breve termini, in periodi di dieta fortemente ipocalorica o digiuno intermittente. Non è un integratore che può essere assunto nel medio-lungo periodo.

Gli integratori alimentari che includono yohimbina non sono liberamente vendibili in Italia, e vista la quantità di potenziali effetti collaterali che presentano, la cosa non stupisce.

Il mio giudizio finale: non vale la pena rischiare di aver noie legali per procurarsi un integratore i cui costi sono largamente superiori ai benefici e di cui, con buone probabilità, non si avrà una certa titolazione.

Angela Garella
Angela Garella
Veronese DOC, ci tiene a precisare. Esperta di fitness e rimedi naturali. Se volete sapere a cosa serve un integratore... chiedete a lei! ------ Note biografiche disponibili nella pagina Redazione | Tutti gli articoli, ove non espressamente specificato, sono sottoposti a Revisione Scientifica e Fact Checking.

1
Lascia una recensione

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Commento con più riscontri
Hottest comment thread
1 Comment authors
Riccardo V. Recent comment authors
  Avvisami di nuovi commenti  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Riccardo V.
Ospite
Riccardo V.

Grazie all’autrice dell’articolo per le info davvero esaustive sulla yohimbina, ne avevo sentito parlare su diversi forum di body building e a parte che in Italia non è legale le discussioni vertevano sui vari effetti collaterali. Sapere che per giunta non è neanche efficace come si pensa sull’erezione fuga ogni dubbio. Intervengo però per una frase dell’articolo: “Una poderosa erezione vale il rischio di qualche anno di carcere!” … io davvero non capisco come moltissimi uomini siano disposti a rischiare problemi SERI pur di acquistare viagra e farmaci simili su internet quando facendo una regolare visita dall’andrologo lo si può… Leggi il resto »