Coppette Mestruali

Ultimo aggiornamento

La coppetta mestruale è un piccolo involucro a forma di campana che la donna inserisce nella vagina al fine di raccogliere il sangue mestruale durante il ciclo.


Introduzione

Coppetta mestruale standard

Anche se le coppette mestruali sono in circolazione da molti anni (il primissimo brevetto, a firma LJ Goodard, porta la data 1932), solo di recente sono diventate popolari.

Sono realizzate in silicone, gomma o plastica di grado medico e sono solitamente riutilizzabili. Le donne semplicemente svuotano la coppetta, la lavano con acqua e sapone e la inseriscono di nuovo.

Alcune marche ne vendono versioni usa e getta, vanno quindi cambiate dopo ogni utilizzo o ciclo mestruale.

La donna può indossare una coppetta riutilizzabile (il tipo più comune) fino a 6-12 ore prima di doverla rimuovere e lavare. Chiunque abbia un flusso mestruale più intenso o abbondante potrebbe aver bisogno di svuotare la propria coppetta più frequentemente.

Le coppette mestruali hanno acquisito una popolarità crescente negli ultimi anni, grazie al fatto che possono essere riutilizzate. Da un punto di vista strettamente economico, non c’è paragone con i più diffusi assorbenti o tamponi. Osservando con attenzione le modalità di utilizzo e conservazione, una singola coppetta può durare circa 10 anni.

Molte donne considerano le coppette mestruali una scelta eco-sostenibile. E a ragione: tamponi e assorbenti sono fatti in larga parte di materiali non riciclabili e non biodegradabili. Da un punto di vista del rispetto dell’ambiente, è effettivamente la scelta migliore che una donna possa fare.

_

Pro: i vantaggi dell’utilizzo della coppetta mestruale

Risparmio: la coppetta è più costosa di una singola confezione di tamponi, parliamo di prezzi molto variabili tra le 20 e le 60 euro. Tuttavia, una coppetta ben manutenuta può durare per diversi anni, a seconda del materiale e della qualità. L’uso della coppetta, già nel breve termine, si rivela estremamente più economico rispetto all’acquisto regolare di tamponi o assorbenti.

Comfort: molte donne riferiscono che la coppetta mestruale è più comoda di assorbenti o tamponi. Le coppette tendono a non causare secchezza vaginale, che è un problema comune associato ai tamponi.

Meno problemi o perdite: se inserita correttamente, la coppetta non perde, e la donna può indossarne una mentre si allena, nuota o fa la doccia. Alcuni marchi affermano inoltre che le loro coppette sono sicure e comode da indossare durante il sesso [informazione, presumibilmente uno stunt commerciale, da verificare N.d.R.]

Ridotto impatto ambientale: i tamponi sono solitamente monouso e portano con sé packaging e materiali da imballo, mentre le coppette sono progettate per anni di utilizzo. Questo può ridurre drasticamente il numero di prodotti usa e getta che finiscono nelle discariche.

Va inoltre segnalata la testimonianza di molte donne che riferiscono che con l’uso della coppetta mestruale sono diminuiti i crampi durante il ciclo. Queste segnalazioni, per lo più aneddotiche, non trovano però riscontro nelle opinioni di altrettante donne che dal punto di vista crampi non notano alcuna differenza usando coppette piuttosto che assorbenti o tamponi.

_

Contro. Gli svantaggi dell’utilizzo della coppetta mestruale

L’inserimento e la rimozione di una coppetta mestruale può essere scomodo e poco intuitivo quando una donna lo utilizza per la prima volta. Alcune donne si sentono a disagio per il loro sangue mestruale: l’uso di una coppetta potrebbe non essere una buona opzione se questo è il caso.

Una coppetta mestruale può anche provocare disagio se non la si inserisce correttamente o se si sta usando la taglia sbagliata.

Inoltre, in caso di flusso molto abbondante o si si presentano frequentemente coaguli nel sangue mestruale con la coppetta potrebbero subirsi delle perdite.

Alcune donne sono preoccupate di contrarre la sindrome da shock tossico (TSS), che è un’infezione che si sviluppa sporadicamente dopo un uso prolungato di tamponi. Tuttavia, lo shock tossico è estremamente raro quando si usano coppette o tamponi mestruali. Usare la coppetta come indicato nelle istruzioni, svuotarla e lavarla accuratamente può aiutare a ridurre il rischio di infezioni.

_

Come si usa la coppetta mestruale

La coppetta mestruale è composta da due parti: la coppa e uno stelo sottile nella parte inferiore per facilitare la rimozione.

Prima di usare una coppetta per la prima volta, è importante leggere attentamente le istruzioni sulla confezione e lavarla o sterilizzarla come indicato. È meglio lavare bene le mani con acqua e sapone prima di inserire o rimuovere una coppetta mestruale.

Inserimento della coppetta

Per inserirla, si piega la parte superiore della tazza e la si spinge nella vagina. Alcune donne trovano più facile l’inserimento quando sono accovacciate (posizione di squat). Altre preferiscono stare in piedi, a volte con un piede sollevato, sul bordo della vasca, per esempio.

Come piegare la coppetta mestruale (tecnica 1)
Come piegare la coppetta mestruale (tecnica 2)

Piegare la coppetta correttamente può sembrare complicato all’inizio, ma ci sono diversi metodi efficaci. Ogni donna, con un minimo di pratica, sviluppa una propria tecnica di piega. Sul web, comunque, non mancano tutorial video che spiegano tutte le tecniche possibili. In ogni caso, è molto più semplice di quanto si pensi.

Una volta inserita la coppetta, questa si “apre” e i bordi aderiscono alle pareti vaginali impedendo la fuoriuscita di sangue mestruale. Alcune donne controllano con un dito lungo il bordo della coppetta per assicurarsi che sia nel posto giusto e si sia aperta correttamente.

Correttamente inserita, la maggior parte delle donna non la sente e può dimenticarsi di averla indosso.

Rimozione della coppetta

Per rimuovere la coppetta, è necessario un minimo impegno (le prime volte, poi diventa estremamente naturale). Alcune donne trovano utile usare i muscoli vaginali per spingere la coppetta più in basso.

Usando l’indice e il pollice, si entra nella vagina e si afferra il gambo della coppetta, tirandola delicatamente verso il basso. Pizzicare la base della tazza per interrompere la suzione e rimuoverla dalla vagina. Mantenere la coppetta in posizione verticale per evitare di versare il contenuto.

Alcune donne trovano difficile sentire la tazza o il gambo. Niente panico: una coppetta mestruale NON può perdersi nella vagina.

Può aiutare a fare una pausa e riprovare in pochi minuti, specialmente se ci si sente ansiosa.

_

Come pulire la coppetta mestuale

Mantenere pulita la coppetta mestruale è essenziale. Ogni volta che la si rimuove, la si dovrebbe lavare subito con acqua e sapone.

È anche una buona idea far bollire la coppetta in acqua per 5-10 minuti tra un ciclo e l’altro.

Per impedire alla tazza di toccare i lati o il fondo della padella e bruciare, si può posizionare la tazza all’interno di una frusta metallica. Questa precauzione non è necessaria con la maggior parte delle coppette di nuova produzione.

Può essere difficile svuotare e pulire a fondo una tazza in un bagno pubblico. In questo caso, una persona può lavarsi le mani prima di entrare nella toilet, quindi rimuovere la tazza e usare un pezzo di carta igienica per pulirla prima di reinserirla. Alcune donna portano una piccola bottiglia d’acqua per sciacquare la coppetta sul water.

A fine ciclo, assicurati di pulire bene la coppetta prima di conservarla fino al ciclo successivo.

_

Dove acquistare la coppetta mestruale

La coppetta mestruale è un prodotto, sempre più diffuso, che può essere acquistato in farmacia, parafarmacia, nei negozi di articoli sanitari. Non ha ancora trovato spazio nella maggior parte della GDO, ma in effetti pare essere il luogo di vendita meno idoneo per questo tipo di articolo. E’ fondamentale, quindi, chiedere consiglio al farmacista o al venditore, che saprà indirizzare verso la coppetta ideale per le proprie esigenze.

Ovviamente, anche su internet si possono acquistare le migliori coppette dei migliori brand, assicurandosi prezzi migliori e, non meno importante, potendo consultare pareri e opinioni delle recensioni delle utilizzatrici.

Quando costa la coppetta mestruale

I prezzi variano estremamente, a seconda del materiale e del brand. Per una coppetta di buona qualità, in silicone, utile come entry level, si parte dalle 15-18 euro. Coppette mestruali “di marca”, magari vendute in kit che comprendono anche il necessario per la pulizia e la conservazione, possono arrivare a prezzi intorno alle 30-50 euro.

Accessori utili

La coppetta mestruale, oltre ad un astuccio ove riporla tra un ciclo e l’altro, non necessita di ulteriori accessori. Può, tuttavia, per molte donne tornare utile uno sterilizzatore portatile per coppette, da tenere in borsa per quelle occasioni in cui si renda necessaria la rimozione e pulizia in locali pubblici o comunque lontane da casa.

_

Risorse su Virtua Salute

Le migliori coppette mestruali secondo le donne

[Review e Meta-Analisi] Coppette Mestruali VS Tamponi e Assorbenti monouso

Coppetta Mestruale: la testimonianza reale di una utilizzatrice