Alimentazione

Uovo Sodo: meno facile di quanto pensi…

Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2020

Dopo l’uovo strapazzato e l’uovo in camicia, tratterò l’uovo sodo, il Gran Visir delle preparazioni TEORICAMENTE facili che un cuoco amatoriale prima o poi deve affrontare. Ma è davvero così facile? Leggi l’articolo per un paio di trucchi per non sbagliare anche questa versione, triviale diciamolo, dell’uovo.

Introduzione (breve poi andiamo al… sodo!)

La bollitura è la preparazione più semplice e pulita dell’uovo. Questa tecnica è un vero: “svuotadispensa“. Hai delle uova da qualche giorno prossime alla scadenza commerciale e ti dispiacerebbe buttarle? Falle sode.

Ma falle bene.

Signori, avevo detto che sarei stato breve nell’incipit? Ecco, come vedete mantengo le promesse.


Innanzitutto: quando mettere l’uovo nell’acqua?

Ci sono almeno due scuole di pensiero: c’è chi ritiene che sia meglio metterlo nell’acqua fredda, all’inizio, appena si mette la pentola sul fuoco, e chi ritiene corretto mettere l’uovo quando l’acqua sta bollendo.

Che sia chiaro, nessuna delle due tecniche è realmente sbagliata. Ma ce n’è una che consente la preparazione dell’uovo sodo perfetto: ovvero mettere l’uovo all’inizio, con l’acqua fredda, nella pentola.

Continua a leggere, perché secondo me ti stupirò….


Tecnica di cottura: falla giusta.

Scommetto 1 euro, facciamo anche 2, che calcolerai il tempo di cottura lasciando l’uovo a bollire per un numero indefinito di minuti.

Lo scenario. L’acqua bolle, l’uovo comincia ad esibirsi in un’ipnotica danza nella pentola e ti dici: “Ok, ora aspettiamo X minuti prima di spegnere il fuoco…“. Ecco, questo è il classico errore dei principianti: l’uovo sodo non richiede la fiamma viva e bollore continuo.

Ecco la tecnica giusta (ovvero l’unica):

  • Metti l’uovo (o le uova) in una pentola piena di acqua fredda. L’uovo deve essere completamente immerso nell’acqua;
  • Se l’uovo galleggia… beh buttalo nell’immondizia, sarai mica cretino?
  • Accendi il fuoco e NON coprire la pentola;
  • Quando l’acqua bolle vivacemente…
  • togli la pentola dal fuoco, coprila con un coperchio della misura giusta e prendi un cronometro.

Dal minutaggio preciso dipende il successo o l’insuccesso dell’uovo sodo

Se hai seguito le istruzioni del punto sopra, che di fatto prevede la cottura dell’uovo sodo nella pentola lontana da una fonte di calore a seconda di come desideri la consistenza del rosso dovrai rispettare questo minutaggio:

  • 6 minuti: Bianco perfettamente solidificato, tuorlo morbido;(personalmente la mia versione preferita, ma è una questione di gusti)
  • 8 minuti: bianco perfettamente solidificato, tuorlo cotto che presenta un cuore morbido;
  • 10 minuti: bianco perfettamente solidificato, tuorlo cotto con alcune parti ancora morbide;
  • 12 minuti: cottura totale e perfetta sia del bianco che del tuorlo.

Meno di 6 minuti: parte del bianco rimarrà liquido e il rosso ancora crudo. Risultato? Quando provi a sgusciarlo farai un pasticcio tale che se non stai attento ti rimarrà la puzza di uovo sulle mani per settimane (e dovrai comunque buttarlo).

Più di 12 minuti: il bianco si cuocerà troppo e, intorno ad un rosso secco e farinoso, creerà una sorta di alone verdastro che rovinerà sia l’estetica (“si mangia anche con gli occhi“) che il gusto dell’uovo sodo.


BONUS TRACK: Come sgusciare facilmente l’uovo sodo?

Anche per questo task, i trucchi sono tanti. Come ad esempio versare un goccio di aceto nell’acqua bollente.

Personalmente in cucina preferisco semplificarmi la vita. Ciò che rende semplice sgusciare l’uovo sodo è lo shock termico.

Quando l’uovo ha raggiunto la cottura da te desiderata (MAX 12 minuti, ricorda!), toglilo dalla pentola e lascialo raffreddare un paio di minuti sotto acqua corrente fredda.

Et voilà! Il guscio si toglierà facilmente.


In conclusione

L’uovo sodo è, ancor più delle uova strapazzate, una preparazione considerata facilissima. Eppure la tecnica di cottura, nel 99% dei casi, viene eseguita in modo errato. Una volta che l’acqua bolle la pentola va coperta e tolta dal fuoco (o da altra fonte di calore) e solo in quel momento bisogna prendere il timer in mano: se ti sei mai chiesto quanti minuti servono per preparare un uovo sodo, 6 minuti per un uovo “soft boiled”, 10 minuti per un “medium boiled”, 12 minuti per un “hard boiled”.

Vuoi discutere di questo articolo con i tuoi follower? Condividilo sui Social Network
Stuart Delta
Stuart Delta
Project Manager - Note biografiche disponibili nella pagina Redazione | Tutti gli articoli, ove non espressamente specificato, sono sottoposti a Revisione Scientifica e Fact Checking.
Avvisami di nuovi commenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments