News

AIFA: “Contiene oppiode. Può dare dipendenza”. Avvertenza obbligatoria

Una nota dell’Agenzia italiana del Farmaco, “Medicinali contenenti oppioidi: nuove avvertenze da aggiungere sulle etichette” (16 Giugno 2020) è rivolta alle aziende titolari di AIC (Autorizzazione Immissione in Commercio) di farmaci contenenti oppioidi.

Stando le disposizioni del CTS (Comitato Tecnico Scientifico) riunitosi l’11-13 Marzo 2020, l’AIFA impone di recare, in modo evidenziato e visibile, la dicitura:

Contiene Oppiode.
Può dare dipendenza.

sui farmaci in vendita al pubblico, ad eccezione di quelli ad uso esclusivo ospedaliero che includano sostanze elencate di seguito:

  • Buprenorfina
  • Codeina
  • Diidrocodeina
  • Fentanyl
  • Idrocodone
  • Idromorfone
  • Metadone
  • Morfina
  • Ossicodone
  • Ossimorfone
  • Sufentanil (Sublinguale)
  • Tapentadolo
  • Tramadolo
  • Petidina

In deroga a quanto disposto sono sia i farmaci già in commercio, che quelli prodotti entro e non oltre 90 giorni dalla nota dell’AIFA. Tali farmaci, che non recano l’etichetta di avvertenze, possono essere mantenuti in commercio fino a data di scadenza.

Fonte: AIFA.

Vuoi discutere di questo articolo con i tuoi follower? Condividilo sui Social Network
John Dimi
John Dimi
Editore e divulgatore scientifico. Oltre che contributor diretto per il sito, si occupa di fact checking e revisione delle bozze. ------ Note biografiche disponibili nella pagina Redazione | Tutti gli articoli, ove non espressamente specificato, sono sottoposti a Revisione Scientifica e Fact Checking.
Avvisami di nuovi commenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments