News

HeadXNet Model: l’intelligenza artificiale per la diagnosi dell’aneurisma cerebrale

I radiologi miglioreranno l’efficacia della diagnosi di aneurisma intracranico con l’aiuto di un algoritmo di A.I. sviluppato da esperti medici e scienziati informatici della Stanford University.

I medici potrebbero presto disporre di uno strumento di intelligenza artificiale durante la diagnosi di aneurismi cerebrali (ovvero rigonfiamenti presenti nei vasi sanguigni del cervello che possono fuoriuscire o esplodere, provocando ictus, danni cerebrali o morte).

Lo strumento AI, sviluppato dai ricercatori della Stanford University e presentato nel dettaglio in un paper pubblicato il 7 giugno su JAMA Network Open (“Deep Learning–Assisted Diagnosis of Cerebral Aneurysms Using the HeadXNet Model“), evidenzia le aree, in una scansione del cervello, che probabilmente presentano un aneurisma.

Image credit: Allison Park

Lo strumento diagnostico implementa un algoritmo di deep-learning, denominato HeadXNet. L’obiettivo dello studio è sviluppare e applicare un modello di segmentazione della rete neurale in grado di generare precise previsioni, voxel per voxel [¹], precise di aneurismi intracranici su imaging di angiografia tomografica computerizzata (TAC).

Fonte: https://news.stanford.edu/2019/06/07/ai-tool-helps-radiologists-detect-brain-aneurysms/

[¹] Il “voxel” è una unità di misura di volume. Come il pixel, ma tridimensionale, insomma.

John Dimi
John Dimi
Editore e divulgatore scientifico. Oltre che contributor diretto per il sito, si occupa di fact checking e revisione delle bozze. ------ Note biografiche disponibili nella pagina Redazione | Tutti gli articoli, ove non espressamente specificato, sono sottoposti a Revisione Scientifica e Fact Checking.