News

Dagli UK: Il Monkey Mill

Un tapis-roulant (ma rovesciato), da percorrere utilizzando la sola forza di braccia e muscoli dorsali. Monkey Mill è la versione motorizzata dalla famosa Monkey Bar e promette di rivoluzionare il modo in cui si allena la parte superiore del corpo.

Da bambini lo chiamavamo “il castello“, quella struttura in acciaio con quattro montanti e diversi pioli disposti a 20/30 cm di distanza l’uno dall’altro lungo due travi.

Ecco, ora ricordate?

Oltre che nei box dove si pratica training funzionale, strutture identiche si trovano ancora in molti parchi cittadini, per la gioia di grandi e piccini: la quantità di esercizi che si possono fare, con un minimo di creatività, sono tantissimi. E tutti… faticosissimi, specie per la parte superiore del corpo.

L’idea di Monkey Mill

Portare nelle palestre un esercizio similare, ma con una realizzazione volta alla massimizzazione dell’allenamento e della misurazione delle proprie performance. Coniugare il successo dei tapis roulant (il macchinario cardio per eccellenza) con la monkey bar. L’idea, finanziata attraverso una raccolta investimenti su CrowdCube, ha visto la luce nel 2018.

Il risultato della casa inglese è il Monkey Mill.

Il nome Monkey Mill deriva dall’unione di Money (da Monkey Bar) a Mill (da Threadmill) e vedendolo in azione non pensiamo ci potesse essere battesimo più azzeccato.

Immagine tratta dal sito ufficiale

Di dimensioni contenute, paragonabili a quelle di un tapis roulant da palestra, all’incirca 2 metri quadri di superficie occupata.

I gruppi muscolari coinvolti nell’esecuzione dell’esercizio sono: bicipiti, tricipiti, deltoidi, avambracci, dorsali.

Solo per palestre (per ora)

Il macchinario, costruito interamente in UK, è progettato per uso professionale, non è dato sapere se è in previsione una versione domestica.

Per informazioni su Monkey Mill, per richiedere costi e installazione presso la propria palestra, visitare il sito ufficiale: http://www.monkeymill.com/ oppure scrivere alla email: info@monkeymill.co.uk

John Dimi
John Dimi
Editore e divulgatore scientifico. Oltre che contributor diretto per il sito, si occupa di fact checking e revisione delle bozze. ------ Note biografiche disponibili nella pagina Redazione | Tutti gli articoli, ove non espressamente specificato, sono sottoposti a Revisione Scientifica e Fact Checking.