Fake News

Scrocchiarsi le dita, le nocche o altre articolazioni, causa artrite [Falso]

Scrocchiarsi le articolazioni NON causa artrite, né nel breve, né nel medio e né nel periodo.

Talmente radicata è questa “saggezza della nonna” che negli anni sono diversi gli studi scientifici che hanno cercato di confermarla o smentirla.

Anche sull’origine esatta del tipico rumore delle articolazioni che “scrocchiano”, gli studi non mancano, essendo questo un argomento su cui solo recentemente si è avuta qualche certezza in più.

Cosa succede quando scrocchiamo un’articolazione (dita, nocche, collo ecc.)

Nell’atto di scrocchiare le nocche, l’articolazione interessata subisce una leggera dislocazione (distrazione assiale, e/o iperflessione, e/o iperestensione e/o deviazione laterale). Questo allunga in parte o completamente lo spazio articolare e riduce notevolmente la pressione intra-articolare, causando la formazione e immediata unione di bolle microscopiche all’interno del gas incluso nel liquido sinoviale.

Quando lo spazio articolare raggiunge la sua massima distrazione (fino a 3 volte la sua distanza spaziale articolare a riposo), il liquido articolare si riversa nelle aree di pressione negativa. Le bolle più grandi collassano improvvisamente in numerose bolle microscopiche, portando al caratteristico suono (lo scrocchio, appunto).

Fonte: Knuckle Cracking and Hand Osteoarthritis

Sempre dalla stessa fonte, apprendiamo di uno studio osservazionale (retrospettivo) per stimare se vi sia correlazione statistica tra l’abitudine di scrocchiarsi le dita e lo sviluppo di artrite osteoarticolare alla mano [SPOILER: NO]

A history of habitual KC—including the total duration and total cumulative exposure—does not seem to be a risk factor for hand OA.

KC = knuckle cracking, OA = Osteoarthritis


In conclusione

Sappiamo che l’artrite è causata da fattori reumatodei, genetico-ambientali, infezioni e dalla gotta, ma non dall’abitudine di scrocchiarsi le articolazioni, che rimane solo un vecchio adagio sopravvissuto nel tempo grazie a chi –e sono tantissimi– prova disagio nel sentire il classico rumore emesso dalle nocche delle persone circostanti.

Lucia Del Neri
Lucia Del Neri
La decana del sito. Oltre che a pubblicare direttamente, si occupa della prima revisione dei contributi inviati dai redattori esterni.