Fake News

[Bufala] Telethon e la Vivisezione

Come ogni anno, nel periodo prenatalizio Telethon intensifica la sua esposizione pubblicitaria su Tv e stampa al fine di raccogliere donazioni per proseguire attività di ricerca sulle malattie cosiddette “rare”. Come ogni anno, quel pozzo senza fondo di ignoranza e supponenza che sono ormai diventati i “social“, Facebook in primis, crea e amplifica campagne di letame ai danni della fondazione Telethon accusandola di… vivisezione.

C’è un motivo preciso per cui i ricercatori finanziati da Telethon studiano malattie rare e tu non vai oltre un click compulsivo sul sito creato da un miliardario per aiutare se stesso a… rimorchiare: sei talmente ignorante da non capire la differenza tra “Sperimentazione animale” e “Vivisezione”.

Partiamo dall’ABC: prendi nota, capra.

Vivisezione

La vivisezione (dal latino vivus -a -um, vivo, e sectio -onis, taglio) è un metodo di studio e ricerca consistente in operazioni di dissezione effettuate su animali vivi. (definizione tratta da Wikipedia).

La vivisezione, quella sadica, cruenta, sanguinaria era in voga nell’Inghilterra vittoriana. In Europa, specie in Italia, dove vigono le Leggi più restrittive in materia di utilizzo degli animali per la ricerca, non si pratica più da decenni. DA DECENNI!

Data la -ovvia- connotazione negativa attribuita al termine “vivisezione”, esso è impropriamente utilizzato come sinonimo di “Sperimentazione Animale” da coloro che sono contrari all’utilizzo, in qualsiasi forma, degli animali a scopo di ricerca scientifica.

Sperimentazione Animale

La posizione di Virtua Salute nei confronti della sperimentazione animale è chiara e precisa ed è ben spiegata nell’articolo di Pavel Fucsovic: “Sperimentazione Animale: Esistono Alternative?“: sarebbe bello se se ne potesse fare a meno e auspichiamo, quanto prima, il perfezionamento e lo sviluppo di metodi alternativi, ma al momento la accettiamo come necessaria.

Torniamo a Wikipedia per una definizione: “Con sperimentazione animale s’intende l’utilizzo scientifico a scopo di studio e ricerca di animali, per esempio in ambito farmacologico, fisiologico, fisiopatologico, biomedico e biologico.”

Non essendo più nel Medioevo, e con una maggiore coscienza delle sofferenze degli animali, l’uso degli animali per la ricerca scientifica è rigidamente normato e le Leggi attualmente vigenti sono volte a tutelare l’animale e ridurne il più possibile ogni sofferenza.

In Italia la sperimentazione animale è regolata dal Decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 26

Quindi Telethon fa vivisezione?

NO.

E non potrebbe fare vivisezione neanche se volesse.

Come spiega la LAV (Lega Antivivisezione), il Decreto 26/2014 sopra citato, è tanto restrittivo, rendendo illegale persino l’allevamento stesso di animali allo scopo di destinarli alla ricerca scientifica, che non solo è esclusa la vivisezione (e su questo siamo d’accordo!) ma mette anche in seria difficoltà la ricerca scientifica che non fa uso di metodi cruenti.

L’associazione Telethon – Vivisezione non è nuova, come scrivevo in apertura, se ne occupò anche BUTAC nel 2016: https://www.butac.it/finanzia-telethon-finanzia-la-vivisezione/

Ulteriori letture

Telethon – Posizioni ufficiali

Telethon – Sito ufficiale

Elenco Malattie Rare

Angela Garella
Angela Garella
Veronese DOC, ci tiene a precisare. Esperta di fitness e rimedi naturali. Se volete sapere a cosa serve un integratore... chiedete a lei! ------ Note biografiche disponibili nella pagina Redazione | Tutti gli articoli, ove non espressamente specificato, sono sottoposti a Revisione Scientifica e Fact Checking.