Paralisi

PARALISI

E’ la perdita temporanea o permanente della funzione motoria di un muscolo, di un gruppo di muscoli o di una parte del corpo dovuta ad una lesione del sistema nervoso.

FORME DI PARALISI

Paralisi facciale: riguarda i muscoli del volto che sono innervati dal nervo facciale. Generalmente è unilaterale, quindi colpisce solo la parte superiore o inferiore del viso; tuttavia, quando è generata da ictus cerebrovascolare, può essere accompagnata da emiplegia ovvero paralisi di metà corpo. Tra le cause che la provocano ci sono anche infezioni ed i tumori, anche se spesso si verifica senza alcuna causa apparente. Si manifesta con incapacità di aggrottare la fronte, chiudere le palpebre, sorridere, fischiare, sbadigliare o con difficoltà a mangiare e parlare. Può regredire ma sono frequenti le ricadute.

Emiplegia: è la paralisi di metà corpo (destra o sinistra) a causa di una lesione dell’encefalo; si manifesta all’improvviso (in caso di ictus) ma anche progressivamente se a provocarla è ad esempio un tumore al cervello. La guarigione è possibile anche se spesso permangono dei postumi.

Paraplegia: colpisce gli arti inferiori e una parte del tronco ed è dovuta a lesioni del midollo spinale l livello delle vertebre lombari o toraciche. Le possibilità di guarigione e di terapia variano in base al tipo di disturbo che la ha generata e soprattutto in base al grado di deterioramento delle fibre nervose. Può accompagnarsi ad incontinenza o ritenzione urinaria e, se la lesione è in alto, il paziente può avere problemi ad espirare o tossire. Negli uomini, la paraplegia può implicare problemi all’erezione ed all’eiaculazione.

Tetraplegia: è la paralisi degli arti e del tronco, dovuta a lesioni del midollo spinale al livello delle vertebre cervicali. Anche in questo caso le possibilità di guarigione dipendono dalla gravità della lesione subita.

Paresi: è una paralisi parziale, più precisamente una riduzione della forza muscolare di una parte del corpo dovuta alla lesione dei neuroni motori. Generalmente colpisce i muscoli degli arti e degli occhi e la guarigione dipende dalla gravità della lesione.