Retinopatia

Riguarda una serie di patologie della retina che possono essere ereditarie, infettive, legate all’invecchiamento o a un trauma, oppure associate a malattie come il diabete.

FORME DI RETINOPATIA

Distacco della retina: si manifesta con la penetrazione del corpo vitreo sotto la retina presentando sintomi come l’improvvisa comparsa di macchie mobili dette ‘mosche volanti’ (punti, linee o reti scure o chiare che sembrano muoversi nel campo visivo e che vengono prodotte da masse gelatinose nel corpo vitreo) e lampi, seguita da un velo scuro che copre il campo visivo. La lacerazione della retina avviene a causa del restringimento del corpo vitreo, che si separa da essa causandone il distacco. Si tratta di un disturbo molto grave che può portare anche alla cecità.

Retinite: è l’infiammazione della retina, spesso associata ad un’infiammazione della coroide e di solito dovuta dall’infezione congenita da parte del parassita responsabile della toxoplasmosi.

Retinopatia diabetica: si tratta della degenerazione dei capillari della retina, colpisce in particolare i diabetici e si manifesta con diversi tipi di lesioni sulla retina che portano progressivamente ad una riduzione dell’acuità visiva. Rappresenta una delle principali cause di cecità e viene curata con terapie mirate a riportare sotto controllo la pressione arteriosa e la glicemia.

Retinite pigmentosa: è una malattia genetica ereditaria detta anche degenerazione pigmentaria della retina, caratterizzata appunto dalla progressiva degradazione dei fotoricettori della retina. Si manifesta durante l’infanzia e può portare a cecità.

Per ridurre le lesioni dovute ad alcune patologie della retina spesso viene impiegata la fotocoagulazione laser, un intervento che permette di proiettare un raggio laser sulla retina, riducendo alcune lesioni che potrebbero provocarne il distacco. Questo trattamento non richiede un ricovero ospedaliero ed è indolore, tuttavia in alcuni casi può determinare un gonfiore della retina che però si riassorbe nel giro di qualche giorno.