Tubercolosi

La tubercolosi è una malattia infettiva molto contagiosa causata da un batterio (il bacillo di Koch) che danneggia soprattutto i polmoni. La diagnosi si basa su un esame batteriologico dell’espettorato, sulla radiografia del torace e su un test cutaneo che sfrutta una sostanza estratta dal bacillo (tubercolina).

Il primo contatto con il bacillo di Koch (che riesce a sopravvivere varie settimane nell’aria, entra nelle vie respiratorie attraverso microgoccioline di saliva prodotte dalla tosse o dagli starnuti di una persona infetta) provoca un’infezione tubercolare primaria,  circoscritta ai polmoni, la maggior parte delle volte innocua e asintomatica. Durante l’infezione primaria i bacilli si moltiplicano negli alveoli polmonari e migrano nei linfonodi che circondano i polmoni scatenando una reazione immunitaria che termina con la formazione di un granuloma tubercolare ( un nodulo infiammatorio formato da macrofagi e linfociti).  Nel 90% dei casi, quindi, la tubercolosi primaria viene tenuta sotto controllo dal sistema immunitario, nel resto dei casi esso non riesce invece ad eliminare tutti i batteri e dopo un periodo più o meno lungo di latenza, si sviluppa la tubercolosi attiva.

FORME DI TUBERCOLOSI

La forma più comune è quella polmonare, che colpisce i polmoni e si manifesta con una tosse grassa accompagnata a volte da espettorazione sanguinolenta, dolore al torace, respiro corto, febbre e sudori notturni. Provoca inoltre stanchezza generale, perdita di appetito e di peso.

Una forma di tubercolosi più rara e molto grave è quella miliare, che colpisce soprattutto gli anziani e le persone immunodeficienti. E’ dovuta alla disseminazione del bacillo di Koch in tutto il corpo attraverso i linfonodi arrivando a colpire non solo i polmoni ma anche le ossa, il pericardio, le meningi, la pleura, i reni ed il fegato.

VACCINO

Il vaccino BCG consiste nella somministrazione di una forma vivente attenuata di Mycobacterium bovis, un batterio molto simile al bacillo di Koch, previene il 70% dei casi di forme gravi (tubercolosi miliare) nei bambini ed il 50% di tubercolosi polmonare negli adulti. E’ importante sapere ce il vaccino BCG non protegge dall’infezione ma permette al sistema immunitario di eliminare in modo più efficace il bacillo di Koch e di limitare i rischi che esso si diffonda nel corpo.