Ernia del Disco

Consiste in un’anormale fuoriuscita di un disco intervertebrale oppure nel suo schiacciamento, interessa in modo particolare la regione lombare e spesso è dovuta ad un movimento maldestro o al sollevamento di carichi eccessivamente pesanti.

Ma cosa sono i dischi intervertebrali?

In un’articolazione piatta un disco intervertebrale è quel cuscinetto di cartilagine che separa due vertebre adiacenti permettendo solo movimenti limitati. La sua funzione primaria è quella di assorbire gli urti distribuendo la pressione esercitata sulla colonna vertebrale durante lo sforzo. Questi dischi sono compatti, stabili e ricchi di collagene ma, tuttavia, possono subire lesioni sotto forma di ernie.

SINTOMATOLOGIA DELL’ERNIA AL DISCO

Il sintomo principale è un forte dolore alla schiena che può irradiarsi agli arti, una sensazione di formicolio e la rigidità della schiena. Questo perché i dischi che si trovano tra le vertebre della spina dorsale sono formati da un nucleo polposo circondato da un anello fibroso il quale, se subisce una lesione, si rompe portando alla fuoriuscita della massa gelatinosa  determinando una compressione del disco protruso sulla radice di un nervo spinale o addirittura sul midollo provocando un dolore molto acuto, localizzato intorno all’ernia e che in alcuni casi può estendersi a tutta l’area in cui si diramano i nervi coinvolti. La nevralgia può essere accompagnata da sensazione appunto di formicolio, rigidità della schiena e debolezza muscolare. Raramente la compressione esercitata dall’ernia sul midollo spinale può condurre a paralisi.

E’ possibile evitare di incorrere in disturbi di questo tipo attraverso la prevenzione: eseguendo quotidianamente, ma soprattutto in caso di sforzo fisico o attività sportiva, esercizi di stretching e di scioglimento muscolare e di potenziamento dei muscoli della schiena per rafforzare tutta la parte.