Salute e Dintorni

Quanti tipi di diabete esistono?

Il diabete mellito è un gruppo di disordini metabolici che causano elevati livelli di zucchero nel sangue. In passato, erano noti solo due tipi di diabete, di tipo 1 e di tipo 2. Il diabete gestazionale è un terzo tipo che si verifica solo durante la gravidanza. Ora, il Diabete mellito è stato riclassificato in cinque sottotipi.

Cos’è il diabete mellito?

Il diabete è una malattia che impedisce al corpo di produrre energia attraverso il cibo assunto. È causato dalla ridotta o assente produzione di insulina da parte del pancreas. L’insulina è un ormone prodotto dalle cellule beta del pancreas che aiuta le cellule del corpo a assorbire il glucosio dal sangue per utilizzarlo a fini energetici per i suoi processi metabolici. Il Diabete Mellito può anche essere dovuto alla produzione di insulina non funzionale.

Tipologie di diabete mellito

Il Diabete mellito era precedentemente classificato come Tipo 1 o diabete mellito insulino-dipendente e diabete mellito non insulino dipendente, ovvero il comune diabete tipo 2. Il diabete gestazionale, il terzo tipo di diabete possibile, d’altra parte, si verifica solo nelle donne in gravidanza.

Il Diabete tipo 1 si verifica a seguito di danni alle cellule beta pancreatiche, con conseguente produzione inadeguata di insulina. Con un’insulina scarsa o assente, i livelli di glucosio nel sangue rimangono elevati, portando a una serie di complicanze. I pazienti con Diabete tipo 1 necessitano di un trattamento quotidiano con iniezioni di insulina per controllare i loro livelli di glucosio nel sangue.

Il Tipo 2 è un tipo di diabete in cui il pancreas produce insulina, ma in quantità insufficiente o quando l’insulina prodotta non agisce sulle cellule per promuovere l’assunzione di glucosio. Le cellule del corpo potrebbero non reagire all’azione dell’insulina (insulino-resistenza).

Le ricerche più recenti hanno dimostrato che esistono cinque sottotipi (o “cluster”) di diabete.

Cluster 1. Grave diabete autoimmune

Una forma di diabete di tipo 1 che colpisce persone relativamente giovani, questo tipo è stato classificato tradizionalmente come diabete di tipo 1, in cui il sistema immunitario del corpo attacca erroneamente le cellule beta, influenzando la produzione di insulina.

Il diabete autoimmune viene in genere diagnosticato precocemente, in giovane età. Di solito i pazienti hanno un basso indice di massa corporea (BMI), insufficienza di insulina, scarso controllo della glicemia e presenza di anticorpi anti-decarbossilasi di glutammato (GADA). Questi anticorpi sono associati al diabete autoimmune a insorgenza tardiva, spesso scambiato per il diabete di tipo 2, ma che richiede un trattamento con insulina esattamente come il diabete di tipo 1.

Cluster 2: Grave diabete insulino-carente

Il diabete grave insulino-carente è un sottotipo simile al cluster 1. Questi pazienti sono anche giovani alla diagnosi e hanno un basso indice di massa corporea. Tuttavia, non presentano GADA. Questi pazienti hanno una funzione difettosa delle cellule beta, ma la ragione è sconosciuta.

Cluster 3: Grave diabete insulino-resistente

Le persone con diabete grave insulino-resistente sono sovrappeso e hanno un’elevata resistenza all’insulina, il che significa che i loro corpi producono insulina, ma le cellule non rispondono ad essa. I pazienti hanno un rischio più elevato di sviluppare una steatosi epatica non alcolica.

Cluster 4: diabete mellito correlato all’obesità

Il diabete lieve correlato all’obesità è riferito a pazienti obesi o in sovrappeso, ma che non mostrano insulino-resistenza. Questo sottotipo si verifica in persone con una forma più lieve di diabete, senza rilevanti problemi metabolici come negli altri sottotipi.

Cluster 5: diabete lieve correlato all’età

Il diabete mellito lieve è un sottotipo che colpisce le persone anziane. Presentano unicamente lievi difficoltà del controllo della glicemia. Questo è il tipo più comune di diabete che rappresenta circa il 40% dei casi.

Prediabete

È una condizione comune, spesso non riconosciuta, in cui i livelli di glucosio nel sangue sono costantemente più alti del normale ma non rientrano in range diabetico. I soggetti in prediabete hanno un rischio più elevato di sviluppare il diabete mellito, ma questo può essere invertito con un programma incentrato sul cambiamento dello stile di vita.

Quale sottotipo di diabete mellito è il più grave?

I pazienti del CLUSTER 3 sono maggiormente a rischio di sviluppare malattie renali. La patologia renale è una complicanza del diabete, che può diventare grave col passare del tempo. Il CLUSTER 2 presenta il maggior rischio di retinopatia diabetica. Questo può portare alla cecità o alla perdita della vista.

La diagnosi precoce e il trattamento adeguato sono importanti per il trattamento appropriato. Lo scopo di questa classificazione è di consentire un trattamento adeguato e tempestivo, nonché fornire una prognosi migliore e più precisa del tipo di diabete da curare.

Lucia Del Neri
Lucia Del Neri
La decana del sito. Oltre che a pubblicare direttamente, si occupa della prima revisione dei contributi inviati dai redattori esterni.