Fake News

Clistere di caffè come disintossicante? [Bufala pericolosa]

Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2019

Una delle dimostrazioni più clamorose di quanto pericoloso sia il binomio testimonial famoso + pratiche mediche potenzialmente pericolose: in America questa menzogna -che non ha alcun fondamento scientifico e che, anzi, può causare problemi anche gravi- ha persino ispirato start up che vendono kit per clisteri di caffè fai da te.

Gwyneth Paltrow che ci impara le cose al suo pubblico.

Testimonial più famosa di questa bufala che ha del criminale è l’attrice americana Gwyneth Palthrow, che da anni affianca la carriera hollywoodiana a quella di imprenditrice, attraverso la società GOOP, un web magazine con annesso e-shop che tratta tematiche di lifestyle, moda, wellness.

Non è stata lei per prima a lanciare questa pericolosa falsa credenza medica, di sicuro attualmente ne è la cassa di risonanza più notabile.

I “miracolosi” poteri detox del quotidiano clistere di caffè hanno una storia antica.

Il clistere (enema, in inglese) non è una novità. Come pratica in sé è parte della medicina tradizionale cinese, sumera, egizia. I naturopati di tutto il mondo lo suggeriscono già dalla fine degli anni 70 come panacea di tutti i mali. La pratica, tuttavia, subì un brusco calo di popolarità per via di almeno due morti documentate nel 1980 associate ai clisteri di caffè fai-da-te.

Nel 1997, in un editoriale pubblicato sul Journal of Clinic Gastroenterology, il Dr. R. Ernst, Ph.D, definì l’irrigazione del colon: “Il trionfo dell’ignoranza sulla scienza“.

Nell’era in cui viviamo, in cui paradossalmente le persone: “vogliono stare bene a costo di stare male“, in un’epoca di bufale mediche e di opinionisti non moderati, questa pratica è tornata in voga, trainata dalla popolarità di personaggi famosi e da (per fortuna pochi) medici più bravi a fare affari che a rispettare il Giuramento di Ippocrate.

Oltre a supposte proprietà disintossicanti (detox), il caffè introdotto per via rettale (ed espulso grazie alla forza di gravità) dovrebbe:

  • Migliorare la peristalsi
  • Ridurre le tossine all’interno del corpo
  • Aiutare a perdere peso
  • Migliorare la digestione e la secrezione di bile
  • Favorire lucidità mentale
  • Eliminare i parassiti
  • Guarire la candida
  • Disintossicare il fegato
  • Aiutare il fegato a produrre glutatione
  • Eliminare i radicali liberi
  • Ridurre il gonfiore addominale
  • Aumentare l’energia

Manca solo il favorire le vincite al Lotto e il procurare orgasmi più intensi e il quadretto della cura miracolosa è completo.

Oltre alla nota attrice, chi altro propone i clisteri al caffè come parte di un programma di detox o per migliorare la propria salute?

In primis: il Gerson Institute, anche in Italia

Il Gerson Institute lo promuove come strumento di supporto della cosiddetta “Gerson Therapy“, con consigli, qualità suggerite di caffè ecc. Peccato che il Gerson Institute NON sia un ospedale o una clinica, ed è ben conscio che le “terapie” consigliate non hanno basi scientifiche, tanto che nelle note del sito ufficiale sono costretti ad ammettere:

The Gerson Institute is not a medical facility. The information provided on this website is educational in nature, and should not be used as a substitute for the counsel of an experienced medical professional.


Il metodo Gerson ha tuttavia grande successo, anche in Italia, e trova ampio spazio sui siti di medicina “alternativa”, complottisti, et similia, che lo promuovono anche come cura per il… sì, avete indovinato: il cancro.

La verità è: non ci sono evidenze scientifiche che il caffè introdotto via clistere abbia anche solo una delle proprietà promesse, e introdurre, con troppa leggerezza, liquidi attraverso l’ano è inutile e potenzialmente pericoloso.

Aggiungo: in particolar modo il caffè, che col suo PH=5 è pure abbastanza acido.

Sul serio: è davvero una pessima idea.

Il brand di Gwyneth Paltrow, Goop, è noto negli Stati Uniti per i suoi discutibili consigli sulla salute e per la promozione di prodotti wellness le cui promesse non sono supportate dalla scienza. La sua più recente promozione non fa eccezione: come parte della sua “2018 Beauty and Wellness Detox Guide“, il suo sito web promuove Implant O’Rama, un kit di clisteri per uso personale al costo di 135 dollari.

A fronte di pochissimi, ed economicamente coinvolti, medici che promuovono questa pratica, la stragrande maggioranza dei medici statunitensi ha sollevato la questione, evidenziando la mancanza di benefici – e dei rischi molto reali – di iniziare la giornata effettuando una pulizia del colon casalinga usando la caffeina.

Per saperne di più sulla pulizia del colon e su questo uso non convenzionale del caffè, il magazine americano Health ha chiesto il parere della Dottoressa Ranit Mishori, professore di medicina alla Georgetown University School of Medicine. Questo debunk attingerà in parte a questa intervista (fonte a piè pagina).

La Dottoressa Mishori non è affiliata a Goop e non supporta il marketing di Implant O’ Rama.

Innanzitutto: cos’è un clistere e perché le persone se lo fanno?

Un clistere è “l’iniezione di un liquido attraverso l’ano nell’intestino crasso, noto anche come colon“. I sostenitori della pulizia del colon credono che il lavaggio del tratto gastrointestinale rimuova le tossine, promuova la perdita di peso e migliori l’assorbimento di nutrienti del corpo. Ma non ci sono evidenze , non esistono pubblicazioni scientifiche che confermino che alcuna di queste asserzioni sia vera.

E’ psicologicamente comprensibile che l’idea di “pulire in profondità” le proprie viscere sia associata dalle persone ad un miglioramento della propria salute: ma questa pulizia è già effettuata, costantemente, efficacemente, grazie a processi rodati e consolidati in millenni di evoluzione, dai reni e dal fegato.

I clisteri, in limitati casi, hanno benefici per la salute

Esistono alcuni scenari in cui un medico può prescrivere un clistere, come prima di una colonscopia o un intervento chirurgico gastrointestinale. Se c’è l’esigenza di visualizzare o avere accesso al tratto gastrointestinale più basso, può essere utile ripulirlo in anticipo.

I clisteri si eseguono per trattare casi di grave stitichezza, di solito nelle persone anziane o con condizioni di salute che influenza la capacità di avere movimenti intestinali regolari. In questi casi, però, si raccomanda l’esecuzione di clisteri da medici o professionisti sanitari autorizzati. Non certo da SPA o, peggio ancora, da soli a casa.

La maggior parte delle persone sane non ha bisogno di farsi clisteri, e tale pratica risulta essere anche pericolosa

La dottoressa Mishori combatte da anni contro l’usanza dei clisteri fai da te; infatti, nel 2011 è stata coautrice di una revisione scientifica (fonte a pié pagina), pubblicata su The Journal of Family Practice, che ha concluso che i medici: “dovrebbero dire ai pazienti che la pulizia del colon non ha benefici comprovati e molti effetti negativi“.

Dopo la pubblicazione della review la Dottoressa iniziò Mishori iniziò a ricevere chiamate da avvocati che rappresentavano pazienti rimasti feriti da clisteri o da famiglie di persone che erano morte o avevano subito incidenti quasi mortali.

Probabilmente [i clisteri] sono più dannosi di quanto non sappiamo, perché la maggior parte di questi casi non rientra nella letteratura scientifica.

Dottoressa Mishori


Clisteri e pulizia del colon possono potenzialmente irritare il rivestimento del tratto gastrointestinale, o introdurre batteri nocivi e causare infezioni. C’è anche il rischio che il tubo inserito nel retto possa perforare l’intestino. Anche nell’ipotesi che non vi siano rischi per la salute, aggiunge:

Non riesco a immaginare un motivo perché una persona sana vorrebbe farlo.

Dottoressa Mishori

Se si è stitici o costipati, è meglio bere più acqua, e/o aumentare l’assunzione di fibre e consultare il medico in caso queste misure non funzionino.

Ok. Ma perché proprio il… caffè?

Il caffè ha un alto contenuto di sostanze antiossidanti e numerosi studi suggeriscono che la sua assunzione, moderata, può avere reali benefici per la salute. Tuttavia, afferma il dott. Mishori, non ci sono prove che indichino che il lavaggio del colon con il caffè fornisce gli stessi vantaggi.

Sono una grande sostenitrice del caffè, ma non vedo alcun motivo per introdurlo nel corpo da un orifizio diverso dalla bocca

Dottoressa Mishori


È vero che le sostanze possono essere assorbite attraverso il tratto gastrointestinale, ma non è necessariamente una buona cosa. Ogni liquido introdotto attraverso l’ano, anche e soprattutto il caffè, può minare il delicato equilibrio di batteri ed elettroliti e potrebbe influenzare il corpo in modi imprevedibili.

Altri rischi nel praticare clisteri col caffè?

La pratica abituale di farsi clisteri di caffè può portare a una serie di gravi complicazioni, come disidratazione, versamento pleurico o pericardico, infezioni, sepsi, salmonella, colite, bruciature del retto, perforazione delle pareti dell’intestino, squilibrio elettrolitico, ascesso cerebrale, insufficienza cardiaca e persino la morte.

Come scritto in apertura, ci sono stati due decessi correlati a clisteri di caffè, per lo squilibrio elettrolitico causati da frequenti clisteri.

I clisteri di caffè comportano rischi concreti per la salute anche per le persone affette da patologie come ernia addominale, insufficienza cardiaca congestizia, morbo di Crohn, diverticolite, cancro gastrointestinale, malattie cardiache, tumori intestinali, anemia grave, emorroidi e colite ulcerosa.

Gravi, seppur potenziali, rischi anche per le donne incinte, donne durante il periodo dell’allattamento, i bambini e coloro che hanno subito operazioni al colon.

In conclusione

Il motivo più intelligente per farsi clisteri di caffè a scopo detox è: “Perché lo dice Gwyneth Paltrow!”. Ma nell’ipotesi che il lettore sia una persona sana di mente, da un lato abbiamo affermazioni che non sono mai state provate scientificamente, che si fa forza unicamente di testimonial famosi e un marketing aggressivo, dall’altra abbiamo evidenze scientifiche e review che attestano questa pratica come inutile, pericolosa e potenzialmente letale.

A certe dichiarazioni (tra le tantissime trovate in Rete):

I clisteri di caffè sono anche efficaci nell’alleviare il dolore. I pazienti di cancro, per un esempio, possono ottenere sollievo dal dolore anche quando i farmaci non hanno dato esito.

https://www.medicinenon.it/il-clistere-di-caffe


rispondiamo con una sola parola: VERGOGNATEVI.


Fonti e approfondimenti:

The Dangers of colon cleansing
Rectal burn induced by hot coffee enema
Coffee Enema Benefits and Possible Side Effects
Gwyneth Paltrow’s Goop Detox Includes an At-Home Coffee Enema. Here’s Why That’s a Bad Idea
Clistere disintossicante al caffè? Una pessima (e pericolosa) idea proposta da Gwyneth Paltrow
AIRC: La terapia Gerson è una cura per il cancro?

Vuoi discutere di questo articolo con i tuoi follower? Condividilo sui Social Network
Angela Garella
Angela Garella
Veronese DOC, ci tiene a precisare. Esperta di fitness e rimedi naturali. Se volete sapere a cosa serve un integratore... chiedete a lei! ------ Note biografiche disponibili nella pagina Redazione | Tutti gli articoli, ove non espressamente specificato, sono sottoposti a Revisione Scientifica e Fact Checking.
Avvisami di nuovi commenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments