dieta anti-afa
Alimentazione

Dieta anti-afa: come combattere il caldo a tavola

Una corretta dieta anti-afa è il primo alleato per affrontare i primi caldi e resistere alla canicola estiva. Seguendo poche e semplici indicazioni a tavola sarò molto più facile combattere il caldo.

Cibi giusti per combattere il caldo?

Bere tanta acqua è sicuramente la regola aurea di fronte a caldo e umidità ma non basta. Generalmente si consiglia di bere almeno un litro e mezzo di acqua minerale al giorno, d’estate anche due litri. Anche ciò che portiamo in tavola può fare la differenza nel periodo estivo: meglio preferire ingredienti ricchi di vitamine, minerali, antiossidanti e nutrienti per restare in salute tutta l’estate.

La natura ci viene in aiuto dandoci una grande varietà di ingredienti utili e nutrienti per il nostro corpo, soprattutto d’estate: tanta frutta e tanta verdura di stagione sono fondamentali e perfette se consumate in qualunque forma come spremute, frullate, insalate, sorbetti, ghiaccioli, centrifugati, ecc.. Ovviamente ricordate di rispettare la catena del freddo e le modalità di conservazione degli alimenti che con le alte temperature in estate vanno consumati velocemente per non incorrere nel loro deterioramento e rischiose successive intossicazioni alimentari.

Inoltre vanno evitate le bevande gassate, zuccherose e anche troppo fredde. Per combattere la disidratazione poi succhi di frutta e verdura fresca sono perfetti, soprattutto subito dopo la spremitura per evitare l’ossidazione di alcune vitamine.

La dieta anti-afa in 5 step.

Insomma quali sono i 5 step fondamentali da seguire per una corretta dieta anti-afa e resistere all’estate?

Mangiare leggero, poco e spesso: d’estate meglio privilegiare spuntini e pasti leggeri a pasti lunghi e pesanti, preferire piatti unici e non portate multiple, mangiare più di frequente rispetto ad altri periodi dell’anno.

No agli alcolici: le bevande alcoliche sono da evitare in quanto disidratano, stimolano la sudorazione e abbassano l’assorbimento delle vitamine che, in questa stagione, sono elementi preziosissimi per il nostro corpo. Si consiglia anche di limitare il consumo di caffè, tè e cola che contengono sostanze eccitanti, provocano vasocostrizione e diuresi, aumentando quindi il livello di disidratazione.

Tanta verdura cruda: la verdura è fresca e ricca di acqua, sazia ma non appesantisce, è ricca di vitamine, minerali e antiossidanti. Portate in tavola cetrioli, pomodori, lattuga, zucchine, carote, sedano, fagiolini.

Frutta a volontà: via libera alla frutta lontana dai pasti principali. Ottima la frutta ricca di acqua come anguria, melone, agrumi (pompelmo rosa e limone). Piacevolissime e ottime anche le macedonie a base di pesche, albicocche e fragole, ricchissime di acqua, e le ciliegie.

Preferite il pesce alla carne: il pesce azzurro, in particolare, contiene tanti omega 3. Se invece avete bisogno di carne, cercate di optare per quella bianca di pollo o di tacchino, che è proteica ma più leggera della carne rossa. No ai salumi troppo salati e calorici, così come i condimenti troppo carichi di sale, olio, salse elaborate.

Stefania Palazzo
Stefania Palazzo
La 'Stefy' è stata la prima autrice del sito nonché la prima a credere nel progetto Virtua Salute. Appassionata di medicine naturali.