News

[Studio] 4 fattori per ridurre le possibilità di gotta

Valori elevati di acido urico, o urato nel sangue (iperuricemia) sono considerati un precursore della gotta, che è la forma più comune di artrite infiammatoria a livello mondiale.

Uno studio pubblicato il 4 Settembre 2019 su Arthritis & Rheumatology su 14.624 adulti (i dati sono stati prelevati dal NHANES III) negli Stati Uniti ha identificato quattro fattori di rischio, ognuno dei quali rilevante per lo sviluppo dell’iperuricemia:

  • indice di massa corporea (BMI)
  • dieta
  • consumo di alcol
  • uso di diuretici

Ciascuno dei fattori sopra elencati è modificabile dal soggetto al fine di ridurre al minimo le possibilità di iperuricemia e, conseguentemente, contrarre la gotta.

L’autore principale dello studio, Hyon K. Choi, MD, DrPH, del Massachusetts General Hospital dell’Harvard Medical School, spiega che quanto rilevato nello studio suggerisce che questi risultati suggeriscono che i “fattori di rischio modificabili” hanno un ruolo importante nella prima prevenzione dell’iperuricemia e della probabile gotta. Gli sforzi della Sanità Pubblica dovrebbero promuovere cambiamenti comportamentali individuali. I benefici per la salute previsti si estenderebbero ben oltre l’iperuricemia e la gotta, incidendo anche sulle loro numerose, principali, comorbilità come le malattie cardiovascolari e il diabete.

Fonte: Population Impact Attributable to Modifiable Risk Factors for Hyperuricemia (HTML, Eng) – DOI: https://doi.org/10.1002/art.41067

John Dimi
John Dimi
Editore e divulgatore scientifico. Oltre che contributor diretto per il sito, si occupa di fact checking e revisione delle bozze. ------ Note biografiche disponibili nella pagina Redazione | Tutti gli articoli, ove non espressamente specificato, sono sottoposti a Revisione Scientifica e Fact Checking.

Lascia una recensione

avatar
  Avvisami di nuovi commenti  
Notificami