Labirintite

Ultimo aggiornamento

La Labirintite è un’infezione dell’orecchio interno che può influenzare l’equilibrio e l’udito di una persona. Può verificarsi quando un raffreddore, l’influenza o un’infezione dell’orecchio medio si diffonde all’orecchio interno.

Indice contenuti

L’orecchio interno

L’orecchio interno, noto anche come labirinto, è responsabile sia dell’udito che dell’equilibrio.

Il labirinto consiste di due parti principali:

La coclea è una piccola struttura a forma di chiocciola che converte le vibrazioni sonore in impulsi nervosi inviati al cervello.

Il sistema vestibolare consiste in una complessa rete di canali semicircolari che svolgono un ruolo importante nel mantenimento dell’equilibrio fornendo informazioni sull’orientamento spaziale del corpo (propriocezione).

Sia la coclea che il sistema vestibolare inviano informazioni al cervello attraverso il nervo vestibolococleare.

Cause Labirintite

La labirintite è un’infezione dell’orecchio interno. Provoca un’infiammazione che può influenzare le strutture di questa area dell’orecchio e interrompere il flusso di informazioni sensoriali dall’orecchio al cervello. Questa interruzione può causare una serie di sintomi, tra cui vertigini e persino perdita dell’udito .

Le infezioni virali sono la causa più comune di labirintite, ma a volte la condizione può derivare da un’infezione batterica.

Mentre entrambi i tipi di infezione possono causare sintomi simili, la labirintite batterica è generalmente più grave della labirintite virale. I trattamenti pertanto sono molto diversi, quindi è importante, innanzitutto, che un medico svolga gli accertamenti idonei a formulare una diagnosi precisa.

Fattori di rischio

Non esistono soggetti che più di altri siano predisposti alla labirintite, tuttavia alcune condizioni possono aumentare il rischio di contrarla.

Questi includono:

  • infezioni delle vie respiratorie, come il raffreddore e l’ influenza;
  • infezioni dell’orecchio medio;
  • miringite;
  • lesioni alla testa;
  • malattie respiratorie, come la bronchite;
  • infezioni virali, incluse ma non limitate a herpes e morbillo;
  • malattie autoimmuni.

Inoltre, esistono altre condizioni che possono favorire l’insorgenza della Labirintite:

  • fumo
  • abituale consumo di alcolici
  • allergie
  • stress
  • abuso di farmaci

Sintomi labirintite

I sintomi della labirintite possono includere tinnito, problemi di udito, vertigini e nausea.

I sintomi della labirintite possono comparire improvvisamente e senza preavviso. Alcune persone con questa infezione possono manifestare sintomi che durano per alcune settimane ma poi scompaiono da soli.

Tuttavia, altre persone possono manifestare sintomi a lungo termine o ricorrenti che compaiono quando muovono la testa all’improvviso.

I sintomi della labirintite comprendono:

  • vertigini
  • tinnito
  • nausea
  • perdita di equilibrio
  • problemi di udito o di vista

Quando è necessario consultare un medico?

Bisogna ricorrere al medico non appena compaiono i sintomi della labirintite.

La labirintite può spesso risolversi senza trattamento, ma determinarne la causa e ottenere una diagnosi è la chiave per prevenire complicazioni a lungo termine.

Un medico può determinare se i sintomi sono causati da un’infezione virale o batterica e, in caso di quest’ultimo tipo di labirintite, prescrivere una cura a base di antibiotici.

Anche se la labirintite si risolve da sola, è una buona idea chiedere a un medico di valutare se la condizione abbia causato o meno danni permanenti.

Tipi di labintite

Esistono diversi tipi di labirintite, ognuna delle quali verrà esposta di seguito.

Labirintite virale

La maggior parte dei casi di labirintite è dovuta a infezioni virali, come raffreddore o influenza, che si diffondono nell’orecchio interno. La labirintite virale provoca tipicamente vertigini improvvise, nausea e vomito. Raramente, nei casi più gravi, causa perdita dell’udito.

La labirintite virale di solito guarisce spontaneamente. I farmaci per questa forma di labirintite mirano principalmente ad alleviare i sintomi, come vertigini e nausea.

Labirintite batterica

Esistono due forme principali di labirintite batterica:

Labirintite sierosa

Anche denominata labirintite tossica, la labirintite sierosa normalmente è causata da un’infezione batterica nell’orecchio medio, che i medici definiscono come otite media cronica. L’otite media cronica provoca un accumulo di liquido nell’orecchio medio che, se non trattato adeguatamente, può progredire verso l’orecchio interno.

La labirintite sierosa è il tipo meno grave di labirintite batterica e l’ipoacusia (indebolimento udito) riguarda solo i suoni ad alta frequenza.

I sintomi della labirintite sierosa includono:

  • vertigini lievi
  • nausea o vomito

Labirintite suppurativa

Questa forma di labirintite si verifica quando i batteri nell’orecchio medio entrano nell’orecchio interno. I sintomi sono più gravi di quelli di labirintite sierosa e generalmente colpiscono solo una delle orecchie.

I sintomi della labirintite suppurativa includono:

  • vertigini gravi
  • nausea e vomito
  • tinnito
  • nistagmo (movimenti oculari ripetitivi e incontrollati)
  • perdita dell’udito

Diagnosi labirintite ed esami

Non ci sono test specifici per diagnosticare la labirintite. Un medico effettuerà di solito un esame fisico approfondito e una valutazione neurologica per escludere altre patologie.

Ad esempio:

  • la malattia di Ménière
  • neurite vestibolare
  • ferita alla testa
  • tumore al cervello
  • ictus
  • malattie cardiovascolari

Raramente, anomalie strutturali nella testa possono causare i sintomi della labirintite. Per escluderli, il medico può richiedere una TC o una risonanza magnetica.

Gli antistaminici da banco possono alleviare alcuni dei sintomi della labirintite virale.
Lo scopo del trattamento con labirintite è di alleviare i sintomi. Una persona può assumere antistaminici da banco per alleviare alcuni dei sintomi della labirintite virale, come nausea o vertigini. Antistaminici più forti, come la meclizina o la prometazina, sono disponibili su prescrizione medica.

Un medico può anche prescrivere corticosteroidi o sedativi per le persone con sintomi più gravi. Nei casi in cui un’infezione batterica è responsabile della labirintite, possono prescrivere antibiotici.

Se i sintomi persistono per diversi mesi, il medico potrebbe dover controllare l’individuo per i segni di danni permanenti all’udito. In seguito, possono consigliare se un apparecchio acustico può essere utile o meno.

Quando la labirintite è cronica o a lungo termine, una persona può beneficiare di un tipo di terapia fisica chiamata riabilitazione vestibolare. Questa terapia prevede esercizi che mirano a migliorare l’equilibrio e ridurre le vertigini.

Trattamento labirintite

Lo scopo del trattamento con labirintite è di alleviare i sintomi.

Una persona può assumere antistaminici da banco per alleviare alcuni dei sintomi della labirintite virale, come nausea o vertigini. Antistaminici più forti, come la meclizina o la prometazina, sono in vendita solo dietro prescrizione medica.

Un medico può anche prescrivere corticosteroidi o sedativi per le persone che presentano sintomi più gravi. Nei casi in cui un’infezione batterica è responsabile della labirintite, vengono prescritti antibiotici.

Se i sintomi persistono per diversi mesi, il medico potrebbe dover effettuare ulteriori visite mediche per rilevare segni di danni permanenti all’udito. In seguito, viene valutato se un apparecchio acustico può essere utile o meno.

Quando la labirintite è cronica o a lungo termine, una persona può beneficiare di un tipo di terapia fisica chiamata riabilitazione vestibolare. Questa terapia prevede esercizi che mirano a migliorare l’equilibrio e ridurre le vertigini. I terapisti generalmente adattano la riabilitazione vestibolare alle esigenze specifiche del paziente.

Complicanze

La diagnosi precoce e il trattamento della labirintite possono ridurre il rischio di danni permanenti all’orecchio interno.

Casi gravi di labirintite possono provocare danni permanenti al sistema vestibolare e vari gradi di perdita dell’udito.

Labirintite può anche portare a una condizione nota come vertigine posizionale parossistica benigna che è un tipo di vertigine che si prova quando si effettuano movimenti improvvisi della testa. Questa condizione non è pericolosa per la vita, ma può aumentare il rischio di cadute accidentali.

Recupero

La labirintite non è pericolosa per la vita. Nella maggior parte dei casi, l’udito e l’equilibrio tornano normali nel tempo. I sintomi di vertigini e vertigini di solito durano solo pochi giorni.

La maggior parte delle persone si riprende completamente, a condizione di ricevere un trattamento adeguato, soprattutto per la labirintite batterica. Il recupero dalla labirintite richiede in genere alcune settimane.

Durante il recupero dalla labirintite, una persona dovrebbe riposare ed evitare qualsiasi movimento improvviso della testa. Poiché questa condizione può influenzare in modo significativo l’equilibrio e il coordinamento di una persona, è anche essenziale evitare la guida e l’uso di macchinari potenzialmente pericolosi.

Durante un attacco di vertigine, il paziente dovrebbe cercare di rimanere calmo ed evitare movimenti non necessari. È meglio evitare luci intense e schermi televisivi o informatici durante un attacco. E’ indicato trovare un posto tranquillo dove sedersi e aspettare che passi.

Le persone che soffrono di labirintite cronica dovrebbero parlare con il proprio medico riguardo altre opzioni di trattamento, come ad esempio la riabilitazione vestibolare.