Terapie Naturali

Le terapie naturali rappresentano un nuovo modo di curarsi, mettendo da parte medicine e ospedali, che si basa sui frutti offerti dalla terra e dalla relazione tra psiche e fisico. Infatti, sono molti i pazienti che riescono a guarire con questi metodi malattie psicosomatiche, che derivano soprattutto da fattori emotivi. Molto spesso le terapie naturali sono confuse con i classici rimedi della nonna per curare un raffreddore o i mal di pancia o per proteggersi da scottature e gonfiori, invece, sono vere e proprie cure che portano al benessere dell’individuo. Questi trattamenti sono da considerare, e a volte da preferire, a quelli della medicina tradizionale, ma solo in alcuni casi, bisogna sempre evitare il fai-da-te. Chi vuole intraprendere un percorso curativo basato sulle sostanze offerte dalla natura o su altri metodi cnon prevedono farmaci è necessario farsi guidare da esperti del settore.

Seguire una terapia naturale non significa solo utilizzare piante, fiori, erbe donate da madre natura, infatti, a questo bisogna aggiungere dei percorsi personalizzati e diretti da professionisti specializzati a migliorare la nostra salute attraverso pratiche naturopatiche. Tra queste nuove discipline ci sono i massaggi, la cromoterapia, l’agopuntura, la floriterapia, l’aromaterapia, la riflessologia plantare, lo yoga, la medicina ayurvedica. Sono tecniche e pratiche utili per curare piccoli disturbi, che spesso dipendono dall’ambiente e dallo stile di vita che frequentiamo.

Le medicine alternative che si servono di elementi curativi a base di prodotti naturali di origine vegetale, animale o minerale si distinguono in:

Naturopatia

è basata sul principio secondo cui il corpo possiede meccanismi naturali di auto-guarigione e le malattie derivano da uno squilibrio dell’organismo generato da uno stile di vita malsano. Si è sviluppata alla fine del 19° secolo e mira a ristabilire un equilibrio stimolando la capacità di auto-guarigione attraverso un approccio multidisciplinare che integra metodi naturali quali lo yoga, l’osteopatia, la fitoterapia ecc.

Fiori di Bach

Altrimenti detta floriterapia (rimedio con i fiori), la cura alternativa che usa i Fiori di Bach, inventati dal britannico Edward Bach, ha come fine la cura della persona nelle sue emozioni e nei suoi stati d’animo, prima che la malattia. La malattia infatti viene vista come una conseguenza di un disequilibrio del soggetto sul piano psicologico, affettivo, caratteriale. Il sintomo non sarebbe quindi che solo il manifestarsi fisico di un disagio che avviene a livelli più profondi nell’incoscio.

Risorse sui Fiori di Bach

Aromaterapia

è una pratica che risale all’antichità e si serve di oli essenziali estratti da alcune piante e che vengono applicati solitamente durante massaggi o con impacchi.

Omeopatia

consiste in una terapia che prevede l’ingestione di sostanze di origine vegetale, animale e minerale sotto forma di pillole, granuli, polveri o gocce. Si è sviluppata all’inizio del 19° secolo e si basa sul principio in base al quale una sostanza che provoca sintomi simili a quelli della malattia in una persona in buona salute, quando viene somministrata in piccole dosi a una persona malata può stimolare la capacità del corpo di guarire se stesso. In alcuni Paesi l’omeopatia viene addirittura insegnata all’università.

Fitoterapia

si basa sull’utilizzo di composti chimici contenuti in alcune piante; in particolare fa parte della medicina tradizionale cinese ed indiana, ed è all’origine di molti farmaci moderni. Generalmente, durante la visita, il fitoterapeuta chiede al paziente una descrizione dei sintomi, le sue abitudini e le circostanze in cui è comparsa la malattia; a questo punto gli prescrive piante o parti di piante che possono essere utilizzate in varie forme a seconda della dose che il medico ha stabilito.

 

Leave a Comment