Infezioni Sessuali

Si chiamano malattie veneree e sono patologie infettive trasmesse generalmente durante i rapporti sessuali dovute a funghi, batteri, virus o parassiti e si manifestano con una sensazione di bruciore o prurito, perdite anormali, problemi a urinare, dolori al basso ventre e a volte lesioni sulla pelle o sulle mucose.

FORME DI INFEZIONE A TRASMISSIONE SESSUALE

Sifilide: molto grave e contagiosa è causata dal batterio Treponema pallidum che di solito penetra nel corpo attraverso lesioni della pelle o delle mucose (cosa che può essere evitata usando sempre il profilattico) e può essere anche trasmessa al feto sin dal 4° mese di gestazione determinando malformazioni congenite.

Infezioni da clamidia: sono provocate da batteri del genere Chlamydia i quali possono causare gravi complicazioni quali sterilità, gravidanza extrauterina, cecità ecc… In particolare, il Linfogranuloma venereo colpisce il sistema linfatico e può provocare la comparsa di un’ulcera sul pene, un rigonfiamento doloroso dei linfonodi inguinali e la perdita di pus;
la clamidia genitale è invece più diffusa nelle donne e colpisce la cervice o le tube uterine e rappresenta la principale causa di sterilità femminile.

Herpes genitale: è un’infezione causata dal virus Herpes simplex caratterizzata dall’eruzione di vescicole piccole e trasparenti sopra gli organi genitali o in loro prossimità. Il virus rimane latente nei gangli nervosi e provoca la ricomparsa periodica dei sintomi. Una persona infetta rimane portatrice a vita del virus.

Condilomi: si tratta di escrescenze non gravi e indolori causate da un papilloma virus e che si formano sulla pelle e sulle mucose degli organi genitali e dell’ano. Negli uomini si formano su pene, testicoli, uretra e ano; nelle donne prevalentemente sulla vulva e a volte sulla vagina e sulla cervice. Si diffondono molto facilmente, aumentano di grandezza ed a volte secernono un liquido che può avere cattivo odore. In presenza di condilomi in uno dei due partner, è consigliabile che la donna faccia regolarmente il Pap test della cervice uterina poiché il papilloma virus è spesso responsabile del cancro alla cervice.

Gonorrea: detta anche blenorragia è un’infezione causata dal batterio gonococco, spesso associata a clamidia genitale e che, se non viene curata, si diffonde all’utero, alle tube di Falloppio e alle ovaie nelle donne, o all’epididimo negli uomini. Spesso asintomatica, generalmente si manifesta con perdite anomale della vagina, sensazione di bruciore durante la minzione e infiammazione degli organi infetti.