Acne

Anche se sembra che sia qualcosa che riguarda solo gli adolescenti, l’acne può colpire persone di tutte le età. Secondo degli studi, infatti, circa l’80 per cento delle persone di età compresa tra 11 e 30 anni sono colpite da questa problematica ad un certo punto della loro vita.

Di solito, l’acne non è una grave condizione di salute, tuttavia, può causare forte stress emotivo e, se grave o se trattato in maniera sbagliata, può dar adito a cicatrici permanenti. Per combattere l’acne è importante imparare come questo nemico della bellezza è in grado di influenzare la propria autostima e la propria voglia di partecipare alla vita sociale.

Clinicamente, l’acne è descritta come una malattia che colpisce le ghiandole sebacee che sono attaccate ai follicoli piliferi. Tali ghiandole producono sebo, una sostanza oleosa che fuoriesce sulla pelle attraverso il follicolo pilifero.

E’ noto che l’acne è in parte il risultato delle azioni degli ormoni, delle ghiandole della pelle e dei follicoli piliferi. La prima causa dell’acne, infatti, è un poro della pelle ostruito.

L’acne può causare molti guai, anche a livello psicologico, per fortuna ci sono diverse opzioni di trattamento, dalle medicine fino a rimedi naturali. Prima di scegliere quella migliore per sé bisogna essere bene informati su questa problematica e non bisogna esitare a parlare con un medico circa le opzioni che si hanno per il suo trattamento.

Ecco alcuni fatti sull’acne che bisogna conoscere:

  • non è possibile prevenire lo sviluppo dell’acne
  • questa problematica non è causata da una scarsa igiene, dato che essa non causa l’ostruzione dei pori (la prima causa dello sviluppo di acne)
  • l’acne non è causato dal cibo. Non vi è alcun collegamento scientifico tra dieta e acne. Gli alimenti come cioccolato, patatine, pizza non sono legati, scientificamente parlando, a questo problema
  • non bisogna far controllare la vostra vita dall’acne: questa problematica può essere trattata

Per poter trattare l’acne è importante anche conoscerne le tipologie, poiché esso si differenzia a seconda se compare su viso, collo, schiena, petto o spalle. Ciascun segno sulla pelle causato dall’acne è un tipo di lesione e la gravità dello stesso dipende dal colore dei brufoli: il peggiore è di colore bianco, perché indica che il poro è completamente chiuso.