Apparato Osseo Scheletrico e Muscolare

L’apparato osseo scheletrico e muscolare è la parte del nostro organismo che ci fa stare in piedi, che consente di muoverci e di avere uno spazio. In particolare lo scheletro è caratterizzato da cartilagini, ossa e articolazioni. Ogni adulto ha circa 206 ossa che non hanno solo la funzione di mettere in moto il corpo umano, ma servono per proteggere gli organi interni e per produrre le cellule del sangue (a loro volta le ossa beneficiano enormemente da cibi contenenti latte e latticini, per la forte presenza di calcio: si veda questo articolo sul legame tra latte e benefici alla salute). Ogni ossa è diversa dall’altra e ha funzioni particolare, in generale queste possono essere lunghe, piatte o larghe, brevi in base alla dimensione, che spesso dipende da fattori genetici. Inoltre ogni elemento è formato da tre parti: il periosso, parte più rigida ed esterna, il tessuto compatto e il tessuto spugnoso.

Intorno all’apparato osseo c’è quello muscolare, che trasforma le energie assorbite con la nutrizione in movimento. In generale nel copro umano esistono più di 600 muscoli che, in base al tipo di azione che svolgono, vengono definiti volontari o involontari. I primi reagiscono a un comando mentre i secondi si contraggono in piena autonomia. Ogni elemento è composto, inoltre, da tre tipi di fibre muscolari: lisce, striate, miocardiche, che contribuiscono a dare elasticità, tonicità ed eccitabilità al muscolo, che è connesso alle ossa attraverso i tendini. Una buona attività fisica, moderata e costante, consente di tenere in esercizio sia le ossa sia i muscoli del corpo.

I Denti

Sono una sorta di personalissimo biglietto da visita, perché sorridendo li mostriamo, in qualsiasi stato essi siano. I denti sono degli organi situati nella cavità orale dei mammiferi e servono ad addentare e masticare il cibo. Assenti nei neonati, i primi denti da latte spuntano nei bambini dai due anni per poi cadere ed essere sostituiti, a mano a mano, dai sei anni in poi, da quelli permanenti.

L’uomo adulto presenta 32 denti tra i quali 8 incisivi4 canini, 8 premolari e 12 molari, considerando però che in alcuni soggetti possono mancare tutti e quattro o in parte i denti del giudizio. Questa dentatura si stabilizza intorno ai 12-13 anni e da quel momento in poi è bene prendersi cura di essa, perché può causare parecchi problemi. Una delle malattie più diffuse è la carie dentaria, una malattia degenerativa, causata dalla placca batterica presente nella cavità orale se questa non è periodicamente pulita secondo le comuni usanze igieniche, con spazzolino, dentifricio e filo interdentale.

Molto comuni anche le malattie parodontali, come gengivite e periodontite, che si presentano sotto forma di infiammazioni del tessuto gengivale e si estendono nella bocca. Il bruxismo, cioè la sfregatura dei denti durante il sonno, è altrettanto comune e va tenuto sotto controllo onde evitare conseguenze spiacevoli per denti, gengive e mascella, rientrando tra quelle patologie in cui è particolarmente imporante la prevenzione. Altre patologie sono meno comuni ma altrettanto gravi. La salute passa anche per i denti ed è bene tenerli puliti, forti e sani fin da piccoli, cercando di prevenire malattie e recarsi subito da un dentista qualora insorgano problemi.

Leave a Comment