Otite

L’orecchio è composto di 3 parti: l’orecchio esterno, che comprende il padiglione ed il meato o condotto uditivo esterno, l’orecchio medio, situato nell’osso temporale, contiene tre ossicini ed è separato dal meato per mezzo del timpano (membrana sottile ed elastica che chiude l’accesso all’orecchio medio); l’orecchio interno, anch’esso dentro l’osso temporale, contiene le strutture sensoriali dell’udito e dell’equilibrio.

L’otite è un’infiammazione dell’orecchio esterno o, nella maggior parte dei casi,  dell’orecchio medio.

TIPOLOGIE DI OTITE

Otite media acuta: è un’infiammazione dell’orecchio medio provocata da un’infezione batterica o virale spesso associata alla rinofaringite e gli agenti infettivi possono diffondersi facilmente dalla bocca all’orecchio attraverso la tuba di Eustachio. Si manifesta con mal d’orecchio, febbre, diminuzione dell’udito ed aumento dell’irritabilità accompagnati da vomito e diarrea. L’otite media spesso determina l’infiammazione del timpano (miringite), caratterizzata da un aspetto arrossato del timpano, formazione di vesciche e rigonfiamento. Nei casi più gravi il timpano può lacerarsi lasciando gocciolare il pus fuori dall’orecchio medio attraverso il meato uditivo. Se non viene curata adeguatamente, l’otite media acuta può causare gravi complicazioni come la diffusione dell’infezione (meningite, labirintite, mastoidite) e addirittura la paralisi facciale.

Otite media sierosa: detta anche otite sieromucosa è un’infiammazione dell’orecchio medio causata dall’ostruzione della tuba di Eustachio (a causa di un’infezione, di una reazione allergica, dell’ingrossamento delle adenoidi oppure di una malformazione congenita)che impedisce il drenaggio delle secrezioni. Se l’ostruzione non scompare, l’otite media sierosa può diventare cronica e danneggiare l’udito in modo permanente; oppure, può trasformarsi in otite media acuta nei casi in cui un agente infettivo raggiunge l’orecchio medio.

Otite esterna:  consiste nell’infiammazione del meato uditivo esterno o della parete esterna del timpano. Si manifesta con forti fitte dolorose, prurito ed otorrea (secrezione di fluido, di solito pus, dall’orecchio). Nella maggior parte dei casi è causata da un’infezione provocata da funghi microscopici o di batteri, favorita dall’umidità e da sostanze irritanti.